IL FIORE

LA CULTURA FILOSOFICA E SCIENTIFICA DELLA VITA.
OPERA LETTERARIA: “L’ INCANTEVOLE CAMMINO DELLA VITA.
AUTORE DOTT. CARMINE CORREALE (288 pagine, pubblicato nel 2011).
SAGGIO N° 63
IL FIORE
Il fiore è il bel germoglio della natura vegetale, ma anche organo di riproduzione delle piante, costituito da un asse caulinare a crescita definita, leggermente allargato, detto ricettacolo o talamo, che porta foglie variopinte e trasformate , gli (antofilli) che formano il perianzio.

Questo, composto di foglie idonee, oltre ad essere il più appariscente, è specializzato per la funzione riproduttiva e di richiamo per gli animali impollinatori, che si posano sugli stami e foglie staminali di fiori maschili (macrosporofilli) e foglie carpellari femminili, o ermofroditi (di entrambi).

Ogni fiore, a prescindere dalla sua forma, colore e dimensione, è una formazione di rara bellezza, come qualcosa di divino e sensibile, presente ovunque, che emana impulsi ricchi di piacere per quel fascino particolare, ammirato specialmente dalle donne.

Il componimento di un fiore si realizza da un miracolo divino che la natura compie al cospetto degli esseri umani, amanti e sognatori per questa straordinaria opera, inimitabile ed impossibile da realizzare identica a quelle formazioni così colorate, appariscenti ed uniche.

Le parti essenziali del fiore, sono i petali, i sepali e i tepali; insieme allo sporofillo, dalla caratteristica ampiamente eccentrica, ben esposto all’attrattiva del richiamo per gli insetti ed animali, ai quali è affidato il compito dell’impollinazione.

Ogni fiore nella sua varietà, ha forme di bellezze variabili; alcuni tra i più pregiati, come le rose rosse e le orchidee, sono il simbolo della passione e dell’amore eterno, per questo sono prediletti ed offerti ai propri innamorati.

Il calice dei petali interni, alla sua apertura acquista una tonalità di colore intenso, sfumato o acceso secondo le varietà, tali da incantare l’osservatore, per questo le composizioni floreali, sono state da sempre motivi d’attrazione, dipinti dai pittori.

Osservare attentamente un campo di fiori di lavanda, di papaveri o ciclamini, diventa uno spettacolo che affascina e convoglia nella mente le passioni, ma principalmente rispecchia la fecondità di una parte genuina del nostro bel mondo.

Questo mondo si presta da sempre in favore dell’essere umano, con qualsiasi opera ammirevole dalle eccezionali capacità realizzative, nel quale, oltre all’ingegno umano, emerge la vasta fecondità appariscente del suo sviluppo naturale.

Il fiore è paragonabile alla freschezza, e all’integrità della giovinetta, come apprezzato motivo d’ingenuità e candore giovanile e anche da ideologie e desideri, di doni simboleggiati da un fiore, in segno di riconoscenza del sorriso, dell’amore e della passione.

La formazione del fiore è una stupenda opera d’arte, che si realizza con un processo naturale, in cui si aprono i bottoni floreali, scoprendo gli stami o parte dei capelli, attraverso l’eleganza formale, purtroppo questo spettacolo ha una durata breve.

Successivamente, la corolla si appassisce, per continuare un altro processo, sbalorditivo quello della composizione e crescita del frutto, o distribuendo semi per generare la continuazione e la distribuzione delle specie, così come avviene nel normale ciclo della vita.

Il fiore è un importante elemento decorativo, carico d’attrazione per la sua immagine, che da sempre ha ispirato illustri pittori, a realizzare veri capolavori con attraenti e preziose riproduzioni, di dipinti variamente stabilizzati di magnifici motivi floreali.

Immaginate che uno dei deliziosi fiori commestibili, è il comune “fico”, da tutti apprezzato per il suo gusto e l’alto valore nutritivo.

Atore: dott. Carmine Correale,
(Poeta, scrittore, saggista e interprete d’arte e dipinti).
——————————————————
Continuate a leggere domani un nuovo saggio di cultura della vita. Grazie
6 foto

foto di Carmine Correale.
foto di Carmine Correale.
foto di Carmine Correale.
foto di Carmine Correale.
foto di Carmine Correale.
+2

Speak Your Mind

*