L’ARIA E L’AMBIENTE

LA CULTURA DELLA VITA DEL DOTT. CARMINE CORREALE. Autore opera letteraria “L’INCANTEVOLE CAMMINO DELLA VITA” .
Saggistica filosofica, scientifica e spirituale, all’insegna della positività ed ottimismo della vita. (288 pagine, 90 saggi, 24 euro, pubblicata nel 2011).
< SAGGIO N° 5 >
L’ARIA E L’AMBIENTE.

E’ necessario riflettere su tutto questo e sul perché ogni essere per vivere è obbligato a respirare a pieni polmoni per tenere in moto il motore della vita; a volte però anche con affanno.

La risposta s’intrinseca per l’esigenza abituale, quasi dimenticata dalla precipua soddisfazione, che durante il tempo che trascorre, diventa un rituale puramente formale, proprio perché non esiste alcun problema di riserva d’ossigeno.

Domandiamoci per un momento se in futuro quest’aria sarà sempre pura, sufficiente e salutare? Proprio per questo l’uomo deve impegnarsi ancor più a rispettare l’ambiente, al fine di renderla sempre salubre ed incontaminata , senza immettere sostanze tossiche nell’atmosfera per non peggiorare i cosiddetti buchi dell’ozono.
Nel processo della sopravvivenza futura, è necessario continuare a respirare e quest’esigenza è assoluta, tale da rivestire un’importanza fondamentale, altrimenti si andrebbe incontro ad una vera tragedia!

L’arricchimento dell’ossigeno, avviene attraverso il miracolo ella funzione clorofilliana che tutti noi conosciamo , grazie al magnifico processo di trasformazione dell’anidride carbonica in ossigeno, prodotto dalle specie vegetali.

Sicuramente l’uomo da importanza anche alla sua alimentazione ed ai vari cibi saporiti e appetitosi.
Essa si configura senza dubbio nel secondo posto della lista che riguarda le proprie esigenze, insieme all’acqua che è un’altra fonte esistenziale della vita.

Anche in questo caso, l’arte culinaria merita un’ampia considerazione, perché mangiare è necessario, ma non vale la pena addentrarsi nell’eccesso alimentare, che col tempo potrebbe arrecare scompensi fisici con accumuli di grasso, se non addirittura alterazioni del metabolismo.

Mangiare è un vero piacere, ma le scorpacciate a ritmo frequente, potrebbero far insorgere problemi di volume , di peso e anche dei disagi psico-fisici.

Da sempre, la vita ci ha regalato il più grande evento straordinario: Un immenso dono di Madre Natura, che è la gestazione, la dolce attesa per nove mesi ed infine “la nascita” del bambino!

Sotto l’aspetto della nascita, della formazione e crescita dell’essere umano, essa merita il più lodevole apprezzamento del miracolo che si compie.

Una cosa veramente straordinaria! Un meraviglioso dono del Signore che si appresta a conquistare i confini della terra, attraverso la naturale destinazione del lieto evento, in cui la piccola creatura reagisce subito dopo la nascita,

dimenandosi e vagendo per superare le prime difficoltà del ciclo vitale. La sua reazione è straordinaria e l’attività collaborativa con il primo incontro della vita è intensa e commovente, e subito dopo senza alcun insegnamento egli inizia a respirare.

Il neonato a volte appare tumefatto, frastornato e affaticato dal lungo travaglio della madre, ma reagisce positivamente per scoprire finalmente il mondo nuovo e colorato, che dovrà accoglierlo.

Così dimenandosi e scalciando emette il primo vagito e nello stesso tempo respira anch’egli l’aria salutare di questo mondo, che lo soddisfa e rassicura , ma subito dopo chiede a gesti l’altra cosa più importante: il latte materno.

Così intuendo e tastando, raggiunge il seno della mamma e inizia a succhiare il delizioso alimento e da questo momento, inizia il ciclo della crescita……….

Autore: dott. Carmine Correale
(Poeta, scrittore, saggista e artista interpretativo).
Ogni giorno un breve saggio di lettura. Continuate a leggere domani, Grazie..

Speak Your Mind

*