Informativa sull'uso dei cookie

“Il mio delta” opera di Sergio Moretto- Commento interpretativo

Il mio delta opera di Sergio Moretto
OPERA DI PITTURA “IL MIO DELTA”, AUTORE SERGIO MORETTO

COMMENTO DEL DOTT. CARMINE CORREALE (POETA, SCRITTORE E SAGGISTA)

Il dettaglio principale di questo dipinto dal titolo “Il mio Delta”, presentato oggi dal pittore Sergio Moretto, rappresenta il pregio e la meticolosa precisione illustrativa della rete, con all’interno nel suo insieme, il groviglio imprigionato del nostro sistema sociale.

L’uomo, anche senza volerlo potrebbe finire dentro questo reticolo inestricabile, restando catturato ed afflitto; ecco perché dovrà navigare con la dovuta cautela e se per caso dovesse finire imprigionato nella rete del pescatore, dovrà impegnarsi con coraggio e determinazione, per liberarsi dalle maglie del pregiudizio, allontanandosi in fretta dalle cattiverie e delusioni.

L’arte del nostro pittore Sergio Moretto ce lo conferma col suo benevole temperamento artistico impresso sulla tela, illustrando i dettagli geniali e precisi, dallo stile raffinato e attraente, che evidenzia una pittura dal culto profondo, al limite dell’astratto, credo per evocare il nostalgico ricordo del passato e anche dar viva voce alla nostra concretezza ideologica rispettosa.

Ogni autore dell’arte, spesso esprime attraverso i dipinti il meglio delle sue esperienze racchiuse nel proprio animo segreto e l’artista Sergio Moretto ci conferma ancora una volta la sua grande capacità pittorica, riuscendo col suo contributo, ad offrire il miglior esempio insito alla benevolenza e generosità, in favore della nostra società contemporanea.

In questo affascinante dipinto titolato Il mio Delta, vorrei cogliere l’occasione per auspicare insieme all’autore Sergio Moretto, il mio pensiero filosofico-scientifico, anche rivolto agli amici artisti del Polesine, per condividere con loro la passione per l’arte, la cultura e la poesia, ma soprattutto di amare sempre la vita, affinché questo meraviglioso dono non venga imprigionato in un reticolo, ma conservato insieme ai suoi inestimabili valori, come esempio indelebile per le future generazioni.

Nella vita, la rete a maglie serve a catturare e conservare le maggiori soddisfazioni, che purtroppo sono ben poche, invece le delusioni ed illusioni sono più frequenti, ma noi umani, con la nostra ragione vogliamo continuare a contribuire per la futura rinascita dell’arte e della cultura.

Con questo mio breve commento, vorrei far pervenire al pittore Sergio Moretto le mie più sincere congratulazioni, per questo dipinto sublime arricchito di colori dorati e luminosi e anche ribadire il concetto d’insegnamento, significando che la rete resta un elemento attrattivo e richiama la funzione di cattura, riconducibile ad insidia, allettamento e lusinga.

La rete come elemento di protezione e sostegno, non dovrebbe mai trarre in inganno le persone buone, le quali senza colpa o ragione potrebbero rimanere intrappolate dentro, anche per colpa di una società non sempre impeccabile.

Questo affascinante dipinto titolato “Il mio Delta”, realizzato dalla generosa creatività del nostro artista Sergio Moretto, è un omaggio dedicato alla romantica terra di foce del grande fiume Po, che ha sempre ispirato illustri artisti, poeti e scrittori, anche nei secoli scorsi, come il famoso poeta inglese George Gordon Byron (1788-1824), che visse nella rinomata villa “Ca’ Zen” di Taglio di Po.

Auguri di cuore al nostro bravo artista Sergio Moretto!

Autore Commento: Dott. Carmine Correale

Speak Your Mind

*

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?